Area minori

Nelle situazioni in cui la famiglia presenta connotazioni problematiche fondamentali riconducibili a fattori psicosociali quali la precarietà economica, l’inadeguatezza dei genitori rispetto alle esigenze educative dei figli (per livello culturale, malattia, etc.), la presenza di un certo grado di devianza (genitori dediti all’alcool, alla droga, alla prostituzione, ad attività criminali e/o appartenenti alla criminalità organizzata), viene meno quello che è il ruolo educativo e formativo dei genitori e di conseguenza, in mancanza di altre figure significative di riferimento, l’equilibrio psico-socio-affettivo dei figli viene messo in crisi e rischia di essere compromesso. L’ambiente sociale territoriale dei ragazzi in tali situazioni spesso risulta privo di risorse e strutture, ed il punto d’incontro privilegiato rimane la strada. Lo scopo primario del servizio è quello di costruire ed implementare i sistemi di benessere familiare e sociale (habitat sociale) per minori abusati/maltrattati e per minori con disabilità, grave rischio e vulnerabilità. I servizi erogati, tenderanno a garantire un supporto per i minori in particolari condizioni di disagio, al fine di affiancare le famiglie e le istituzioni nel difficile compito educativo e formativo.

Animazione territoriale

Il servizio mira a riconfigurare il rapporto con la scuola nell’ottica del sistema formativo integrato: gli spazi ludici all’interno del servizio possono porsi nei confronti della scuola come vere e proprie “aule didattiche decentrate”, alla stessa stregua della biblioteca o del museo. Esperienze di animazione e creatività, attività di laboratorio, giochi di ruolo, costituiscono offerte interessanti che valorizzeranno i servizi sul gioco in orario scolastico ed extrascolastico, permettendo sia ai bambini/e di conoscere le opportunità per poi utilizzarle anche nel tempo libero, sia alla scuola di aprirsi al gioco senza perdere la propria identità pedagogica.

Gli obiettivi del servizio sono:

  • l’attenzione ai bambini ed ai ragazzi che frequentano gli spazi ludici nell’ottica della prevenzione del rischio, del disagio, della devianza;
  • la  scoperta e l’evoluzione della modalità di espressione di sé solitamente non praticate o inibite dal contesto familiare e sociale in cui vivono;
  • contrastare l’esperienza del tempo vuoto attraverso attività formative ed educative;
  • la possibilità di porsi in modo progettuale nei confronti del futuro;
  • favorire l’analisi dei loro problemi esistenziali.

Assistenza Domiciliare Minori

Il servizio in oggetto mira a soddisfare i bisogni dei soggetti presi in carico, rispettandone la dimensione umana e sociale e, di conseguenza, le esigenze di ciascun utente. Il servizio ha l’obiettivo di rispondere alle richieste degli utenti con flessibilità e adattabilità. Il vantaggio principale è rappresentato dal fatto che gli interventi vengono realizzati a domicilio dell’utente ed integrati al contesto educativo, sociale e ambientale di quest’ultimo.

Servizi educativi in ambito scolastico ed extrascolastico

Il servizio ha come finalità principale ridurre il più possibile i fattori negativi più vari (sociali, psicologici, ambientali, culturali, ecc.), che contribuiscono, quasi sempre in modo sinergico, ad aumentare il rischio di devianza. Gli obiettivi generali e i risultati che si intendono conseguire sono:

  • Offrire ai minori opportunità formative, spazi di incontro e di socializzazione,  attività sportive e ludico-sportive, percorsi educativi e di promozione sociale e culturale;
  • Offrire ai minori, non solo l’occasione di una positiva utilizzazione del tempo libero, ma anche proposte e strumenti che sviluppino capacità creative e modalità di espressione per la realizzazione di un nuovo ambiente di vita;
  • Offrire un sistema di opportunità, al di là dell’orario e del circuito scolastico;
  • Implementare le attività di gruppo per minori in difficoltà o a rischio di devianza, prevedendo possibilità di sostegno individualizzato e filtro verso i servizi specializzati, utilizzando sedi stabili e luoghi informali per attività laboratoriali, attività formative, sportive, musicali, ecc;
  • Operare in costante collegamento con gli operatori dei servizi pubblici e privati,  definendo un’offerta attiva di servizi sociali sul territorio, opportunità di accoglienza, disponibilità a relazioni solidali, occasioni di preorientamento e di prima socializzazione al lavoro;
  • Sperimentare e verificare dispositivi operativi che promuovano un modello integrato di promozione e qualificazione sociale di spazi e di aree dismesse o in condizioni di degrado, di aree verdi e parchi cittadini;
  • Il potenziamento dell’identità;
  • Il potenziamento della creatività e dello spirito d’iniziativa;
  • Il miglioramento delle capacità espressive e comunicative;
  • Raggiungimento di un’autonomia di pensiero;
  • La conoscenza e l’accettazione di sé e dell’altro da sé;
  • L’adattamento all’ambiente;
  • La socializzazione e la cooperazione.

L’organizzazione delle attività è affidata ad operatori esperti (educatori professionali e animatori sociali), che si occupano del ruolo educativo, del coinvolgimento delle persone presenti e delle realtà del territorio.

COOP. SANTA RITA PER IL SOCIALE

La Coop. sociale Santa Rita sostiene l’associazione MAI SOLI in percorsi di recupero e di sostegno per persone bisognose, unisciti a Noi.